Quale è il peso giusto per te?

La sveglia è appena suonata, il sole filtra dalla finestra e le lenzuola sono calde. Piano piano trovi le energie per alzarti dal tepore delle coperte e prepararti per la giornata che ti aspetta. Oggi ti senti bene, sì, molto bene. Forse un sogno felice, forse i raggi del sole... il tutto ti rende positiva, carica di energie e leggera. Vai in bagno ancora con il sorriso per coccolarti un po' e, ormai come gesto automatico, sali sulla bilancia. Ma il peso che appare non è quello che speravi. E quel sorriso, quella energia, quella leggerezza piano piano si dissolvono.

Ad oggi purtroppo la forma del corpo “pesa”, soprattutto per le donne.

Pesa nell’idea che abbiamo di noi stesse, nella nostra autostima, nella nostra sicurezza, nel come ci giudicano gli altri e nel come ci mostriamo al mondo.

In questo articolo, più che soffermarmi sul carico emotivo che il corpo porta con sé, vorrei rispondere insieme alla domanda: quale è il peso davvero giusto per me?


Con la parola peso cosa intendi?

Prima di tutto è importante fare un po’ di chiarezza.

La parola peso non ha un solo significato e uno dei passi più grandi all’inizio di un percorso di benessere è proprio capire cosa significa per te e che effetti ha nel tuo rapporto con il cibo e il corpo.

Mi spiego meglio con un esempio.

Immagina di essere in un negozio di vestiti. Selezioni una serie di maglioni da provare e vai con un’amica nel camerino. Ad un certo punto le chiedi “Passami il maglione per favore”. Beh, un maglione è un maglione. Però potrebbe essere quello blu, quello con il collo alto, quello più attillato…

Ecco, uguale è per il peso: esistono tanti concetti associati a questa parola.

Non solo.

Alla fine indichi alla tua amica il maglione al quale ti riferivi e lei ti risponde “Ah, ma questo è un cardigan non un maglione”. Bene, spesso l'immagine che attribuisci alla parola peso in realtà ha poco a che vedere con il peso stesso e, per questo, muoverti in quella direzione durante il tuo percorso potrebbe non farti stare bene come avevi immaginato...

...ma vediamo i vari significati di questa parola, così da riconoscere il tuo.

Parli di peso ideale?

Quando si parla di peso ideale generalmente ci si riferisce a quello calcolato attraverso l’indice di massa corporea (o BMI). Insomma, il corpo ritenuto idoneo per una determinata altezza.

Forse potresti pensare che questa sia la tua definizione di peso, tanto che nel tempo avrai testato i vari calcolatori online di BMI e del peso ideale.

In realtà spesso non è così. Mi spiego meglio.

Immagina una donna alta 1,60cm. Il suo peso ideale secondo il BMI è nel range di 47-64 kg circa. Ti sentiresti serena, quindi, nell'avere un peso che durante la vita oscilla di circa 15kg sapendo che comunque è un peso in linea con il BMI?

Per molte la risposta è no, ed è per questo che nasce un secondo significato di peso.

Forse pensi a quello estetico

Quando si parla di peso estetico, si intende quel corpo che per noi è sinonimo di bellezza.

Probabilmente questa definizione si avvicina molto di più al tuo significato di questo termine.

Il peso estetico è molto soggettivo ed influenzato da mille aspetti. Cambia in base alla società, al periodo storico, ma anche in base ai propri vissuti personali.

Spesso questo peso non ha nulla a che vedere con la salute. Anzi, in molti casi per poter mantenere questo peso si devono seguire dei piani alimentari molto restrittivi e appena ci si allontana un po’ da queste regole, beh, il peso cambia.

Non solo, un altro aspetto importante di questo concetto è che non dipende del tutto dal numero sulla bilancia.

Ed ecco quindi che è importante unire i concetti visti fino ad ora.


Provando ad unire i passi fatti

Spesso inconsapevolmente ci si riferisce a come vorremmo che il nostro corpo apparisse e non solo al numero sulla bilancia. Attribuiamo poi quell’immagine ad un numero ed ecco che nasce il nostro “peso giusto”.

Di solito questo deriva dal fatto che, quando in passato abbiamo avuto quel peso sulla bilancia, amavamo la forma del nostro corpo. Oppure dal fatto che qualcuno intorno a noi, un’amica o qualcuno sui social, ha quel peso ed mostra un rapporto con il corpo che si avvicina molto a quello che vorremo noi.

L’errore più grande in tutto ciò è che in realtà quel rapporto con il corpo dipende ben poco dal numero sulla bilancia e intreccia mille fattori diversi.

I punti chiave che emergono da tutte queste riflessioni sono quindi che:

  • Il numero sulla bilancia non garantisce come apparirà il tuo corpo.
  • Una certa forma del corpo non può essere raggiunta solo con l’alimentazione, ma dipende da tanti fattori come la genetica, lo sport, l’età, la realtà sociale ed economica...
  • Il fatto che quel peso sia stato associato ad un certo corpo o una certa sensazione in passato non vuol dire che lo sarà anche per la te di oggi.
  • Spesso il peso desiderato è legato più all'idea di bellezza, di valore e realizzazione, che a quella di salute e benessere. Tanto che per essere raggiunto e mantenuto sono necessarie regole molto strette e, a lungo andare, insostenibili.

Per questo, voglio parlare dell’ultimo significato della parola peso.

Il peso naturale e l'immagine corporea

Immagina che bello se la tua visione, cioè il tuo concetto personale di benessere, si riflettesse anche nel tuo corpo.

In questa visione, la cosa importante non è che tu rientri in certi range o rispecchi certi canoni. L'unica cosa che conta davvero è che tu ti senta bene, ti prenda cura di te nel modo che ti rappresenta, che è per te leggero e sostenibile.

Questo non può succedere se per mantenere una certa forma del corpo devi rimanere entro schemi rigidi 24 ore su 24.

Per questo, tutti i significati associati al peso che abbiamo visto finora trovano il perfetto equilibrio nel peso naturale: quello a cui il tuo corpo spontaneamente tende e che mantiene facilmente quanto ti prendi cura della tua alimentazione, del movimento e del benessere emotivo con spontaneità.

È quel peso che esprime un vero e proprio equilibrio. Insomma, che è associato al vero significato di benessere.

In particolare, il peso naturale:

  • È un peso di salute per te, al di là di range e canoni teorici
  • Ti permette di avere uno stile di vita sostenibile e che ti rispecchia
  • Varia nel tempo, al variare naturale del tuo corpo e della tua vita
  • Si basa sulla consapevolezza che il rapporto con il corpo è complesso e trae radici da mille fattori diversi racchiusi nella propria immagine corporea (se non conosci questo tema, trovi alcuni articoli dedicati da cui partire)

Come raggiungere il tuo peso naturale nella pratica

Ebbene, questo è uno dei passi più impegnativi.

Raggiungere il proprio peso naturale è un percorso, non un calcolo matematico, ed unisce lavoro sulla percezione di sé, sul proprio rapporto con il cibo e il corpo, sullo stile di vita e il benessere emotivo.

E richiede di lasciar andare il peso come obiettivo che guida l'intero percorso, mettendo al primo posto il tuo benessere. Proprio per questo è una della parti a cui dedico più attenzione con le mie pazienti.

Giada Fierabracci - Dietista non prescrittiva

Che bello averti qui

Sono Giada Fierabracci, dietista non prescrittiva con due anime: una da scienziata e una più umanistica. Nel lavoro queste due metà si intrecciano per ricostruire insieme il rapporto con il cibo e il corpo, libero dalle pressioni del mondo. Da qualche anno lavoro come libera professionista, per lo più online, con al fianco la mia assistente a quattro zampe Ellie

Chi sono

Vuoi fare un passo in più?

Ho preparato una raccolta di doni per te, dedicati al tuo rapporto con il cibo e il corpo. Che tu sia paziente o professionista, troverai nuovi sguardi e aiuti. Tra lezioni, pratiche guidate, romanzi e poesie... riscriveremo insieme la sfera del cibo e del corpo. Nel tuo mondo personale o professionale.

sbircia i doni

Post correlati

Perdite di controllo: capirle, capirsi, pendersi cura

Oggi parliamo di perdite di controllo nel cibo, un tema che mi sta molto a cuore e che torna spesso nello spazio di cura. Come riconoscerle? Che bisogni possono racchiudere? Quali attenzioni e passi terapeutici possono aiutare? Una cosa, come dietista, che ho imparato nel tempo è: ogni persona ha un'idea e un'esperienza diversa di […]

Leggi il post
Difficoltà ad ascoltarsi nel cibo: cultura della dieta, grassofobia ed eredità familiare

Oggi parto dalle parole che sono arrivate da una di voi, parole che tornano spesso anche negli spazi di cura insieme quando parliamo di cultura della dieta. Quindi ho pensato fosse prezioso entrarci insieme. “Sono arrivata ad un punto in cui ho capito che devo ritrovare cosa mi fa stare bene nel cibo. Ma non […]

Leggi il post
come sulla pelle - una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo - come sulla pelle - una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo - Un tea insieme. Parole su cibo e corpo

"Come sulla pelle", una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo

Due volte al mese, ti scrivo raccontando esperienze, conoscenze scientifiche, strumenti pratici ed ispirazioni. Partiamo dalle storie, quelle che ci entrano dentro e che sentiamo addosso, come sulla pelle. Per andare sempre più in profondità nel tuo rapporto con il cibo e il corpo.

Dice Hillman “Le parole sono come cuscini: quando sono disposte nel modo giusto alleviano il dolore”. Una newsletter, quella insieme, in cui parola dopo parola le storie diventano finestre: per avvicinarci, conoscerci, prenderci cura.

Vuoi prendere questo tea insieme?

Una lettera, da me per te

Una newsletter da leggere con un tea caldo, al risveglio, come ultima coccola della settimana per ritrovare un rapporto nel cibo e nel corpo sempre più consapevole, sereno, libero.

iscriviti alla newsletter

Sono Giada, dietista non prescrittiva con due anime: una da scienziata e una più umanistica. Nel lavoro queste due metà si intrecciano per ricostruire insieme il rapporto con il cibo e il corpo, libero dalle pressioni del mondo.

info@giadafierabracci.com
© 2024 Giada Fierabracci - Dietista Nutrizionista Online | Ordine TSRM PSTRP n.81 | PIVA 01942600493
Privacy Policy & Notice | Aggiorna preferenze cookie | Termini e condizioni
Web design Miel Café Design | Foto Giui e Deerspensa | Brand identity Giulia Son | SEO La Scribacchina
bubblemagnifiercrossmenuchevron-down