Laboratorio Sguardi

Il percorso di lettura consapevole per esplorare insieme il tema del giudizio. Verso il mondo e verso di sé. Per riscrivere le storie che abbiamo raccolto nella vita, uscire da uno sguardo rigido, coltivare complessità e compassione.

Noi esistiamo attraverso lo sguardo degli altri, e così loro esistono attraverso il nostro.

Tutto è giudizio, nella nostra mente che ama l'ordine. la semplicità, la prevedibilità. Così ha creato tanti cassetti in cui riporre ogni nuova esperienza, che sia un sapore, un luogo o una persona. A volte però quei cassetti sono troppo stretti e rigidi per un'umanità così complessa e ampia.

Non possiamo vivere senza giudicare, organizzare, sentire di conoscere almeno un po' questo mondo. Però possiamo prendere consapevolezza dei nostri giudizi.

Questo spazio nasce per farlo insieme, libro dopo libro. Attraverso le scelte, le emozioni, i gesti raccontati in quelle pagine possiamo ritrovarci: capire quando giudichiamo, cosa e perché. Indagare da dove nascono quei giudizi. E, forse, iniziare a riscriverli. 

Leggeremo romanzi pieni di vita e di umanità per prendere consapevolezza delle storie che ci portiamo dentro sul giudizio, ed iniziare a riscriverle. I libri saranno per te spazio sicuro e allo stesso tempo finestra sul mondo interiore (ed esterno), con uno sguardo di gentilezza e compassione.

"Non riuscivo a immaginare che genere di donna sarei diventata se continuavo a farmi giudicare e modellare dagli altri, incapace di affermare la mia vera identità." - S. Plath

Questo percorso è un viaggio attraverso il velo del giudizio.

Grazie alla lettura di romanzi autobiografici scelti con cura, ci immergeremo nelle esperienze degli scrittori e delle scrittrici, riflettendo sulle loro storie e su come risuonano con le nostre. Discuteremo delle letture, condivideremo riflessioni e faremo esercizi di consapevolezza.

Il mio desiderio è di offrire uno spazio sicuro e accogliente dove poter esplorare il tema del giudizio attraverso le pagine dei libri, per liberarsi sempre più dai condizionamenti e dalle narrative esterne. Ed abbracciare così una visione più complessa, umana, compassionevole. 

Questo spazio è per te se:

  • Desideri entrare in profondità nel tema giudizio, in uno spazio non terapeutico-clinico
  • Ami la lettura, e l'uso dei romanzi come strumento di consapevolezza e scoperta
  • Vuoi esplorare un nuovo modo di leggere, più profondo
  • Vuoi uscire dalla lettura solitaria, per condividere e arricchirti insieme al gruppo
  • Desideri ritrovare la te bambina, riscoprendo il sentire e il lasciar andare oltre la logica e la razionalità
  • Senti sobbalzare il cuore all'idea di intrecciare ogni meraviglia: lettura, arte, pittura, musica, scrittura, mindfulness...
Percorso guidato "Corpo libero"
Attraverso i suoi occhi io esisto

"La società giudica secondo le apparenze e non secondo la verità. Siamo tutti colpevoli davanti a un tribunale che non perdona l'imperfezione umana." - F. Dostoevskij

Questo sarà un percorso su temi sociali?

Io lo definirei dallo sguardo gentilmente femminista.

La nostra idea di giusto e sbagliato, di bene e male, i nostri giudizi si formano fin dall'infanzia attraverso lo sguardo di chi ci circonda. Se in parte sono quindi del tutto personali, perché ogni persona è unica e così la sua esperienza di vita, e in parte sono comuni. Legati alla società in cui nasciamo e cresciamo. Alle sue narrazioni e i suoi pre-giudizi.

Ecco che quindi nell'esplorare il tema del giudizio ci saranno molte occasioni in cui leggere tra le righe quale filtro sociale stiamo applicando in quel momento, da dove nasce e quanto davvero ci risuona.

Quindi sì, ci sarà una componente sociale in questo spazio che si intesserà a seconda del gruppo.

Come funziona il percorso, nella pratica

  • un incontro iniziale per introdurti al percorso, svelarti il filo che lega ogni momento insieme, presentarti il gruppo e il titolo del primo romanzo;
  • 5 incontri dedicati alle letture, circa uno al mese, della durata di due ore;
  • una parte di esperienza e una di riflessione per ogni incontro, tra pittura, musica, scrittura, mindfulness..., per esplorare oltre la logica ed infine confrontarsi;

Le letture che troverai sono autobiografie, talvolta più romanzate ed altre meno. Questa narrazione ci dà l'incredibile opportunità di vivere la vita degli altri attraverso i loro stessi occhi, sentendo i loro pensieri, provando le loro emozioni. Quale occasione migliore per lavorare sul giudizio?

La lunghezza può variare da 150 a 400 pagine, ma non preoccuparti cambierà anche il tempo dedicato alla lettura così che siano per te sostenibili in una vita già densa.

I titoli verranno svelati di volta in volta, sia per avere la possibilità di adattarli al gruppo se necessario, sia perché “C'è una bellezza sconosciuta nell'inaspettato, nel sorprendente, nel non pianificato.” – S. Dessen.

ecco i passi del percorso
01

Iniziamo con un primo incontro in gruppo per conoscerci, introdurre il percorso e lasciarvi il primo romanzo.

02

Avrete dalle 4 alle 6 settimane di lettura individuale.

03

Ci ritroviamo in gruppo per l'incontro sulla lettura appena conclusa, tra esperienze e riflessioni.

04

Al termine dell'incontro, vi lascio il secondo romanzo. E così via.

05

Alla fine del percorso ci salutiamo, tra abbracci a distanza e qualche lacrima. E chissà, magari qualche sopresa...

"Ogni passo che faceva nella neve sembrava pesante, carico del peso delle aspettative e delle delusioni." - C. Dickens

Penso che poche cose dividano, nella sua banalità, come l'inverno. Non trovi?

Per alcune persone sa di tea caldo, coperte morbide, coccole dei propri cuccioli, magari un buon romanzo. Di una lentezza e una chiusura quasi rassicurante e avvolgente. Per altre persone, l'inverno è gelo in ogni senso.

Ecco perché da qui è nata l'ispirazione, incontro dopo incontro, di questo percorso.

Il giudizio come l'inverno divide, allontana, e comprendere a fondo lo sguardo dell'altro sembra quasi impossibile. Il giudizio toglie i colori al mondo, disintegrandolo in bianco e nero proprio come se un manto di neve ricoprisse ogni cosa

Il giudizio però, proprio come la neve, può essere sciolto: entrando nelle vite degli altri, nelle loro emozioni (ah le emozioni, che porta sull'Atro che sono!), nei loro vissuti. Comprendendone le complessità, i bisogni, i desideri. Stando per un po' nei loro cuori, nelle loro mente, guardando per un po' attraverso i loro occhi.

Questo è il sapore che troverai, in questo percorso insieme.

Con questo percorso vorrei guidarti in un'esperienza di lettura che sia serena e di piacere, e allo stesso tempo più densa, sensoriale, profonda. Uno spazio e un tempo in cui i libri non sono solo storie in cui perdersi, ma in cui ritrovarsi e talvolta riscriversi. Che vada oltre la lettura che puoi fare nella solitudine della tua stanza, senza mai toglierne però quella componente di godimento e genuino piacere.

“Leggere è un atto che coinvolge tutti i sensi: gli occhi vedono, le mani toccano, la mente immagina, e il cuore sente.”

Contatti Giada Fierabracci

Come iniziare, e quando

Il costo è di 300€ che puoi pagare in un'unica soluzione o in tre rate mensili. Se hai necessità di pagare tramite bonifico, invece, puoi farlo in un'unica soluzione scrivendomi a info@giadafierabracci.com così che possa inviarti tutti i dati necessari.

Il gruppo sarà intimo, così da poterti sentire al sicuro, guardare nel corpo ogni persona, vivere a pieno ogni momento senza troppo rumore o dispersione. Per questo i posti disponibili sono 10.

inizia questo viaggio

Se hai qualche domanda, scrivimi

Puoi scrivermi un’email a info@giadafierabracci.com (o utilizza il form qui sotto) raccontandomi i bisogni che ti portano qui, i tuoi dubbi e le tue curiosità. Ti risponderò il prima possibile, nell’arco di pochi giorni.





    (*campi obbligatori)

    Sciogliamo ogni dubbio

    I laboratori di lettura consapevole sono percorsi che guidano la persona a leggere di sé attraverso le pagine dei libri, del proprio mondo interiore e di ciò che la circonda. Un libro non è mai solo un libro, ma diventa molto di più: specchio, risonanza, emozioni, sensazioni, passato, presente, sogni e futuro. Lo scopo non è quindi soffermarsi sulla bellezza del libro o le tecniche di scrittura, ma su di te. Per fare ciò, colei che guida il gruppo facilita l'esplorazione con domande, riflessioni e pratiche costruite su misura per quella specifica lettura e quel gruppo di partecipanti. 

    I laboratori condotti da me sono uno spazio che intreccia mente e corpo, logica ed emozioni, donandoti tutto ciò che ho imparato nei miei 10 anni come dietista non prescrittiva e nelle mille altre strade che ho intrapreso nel tempo. Troverai quindi:

    • lettura umanistica e filosofica
    • mindfulness
    • creatività (pittura e disegno, musica, scrittura...)
    • contestualizzazione socio-culturale, con un pizzico di sguardo femminista

    Scoprirai le letture nel corso del laboratorio, sia per lasciare un po' di sorpresa sia per avere la possibilità al bisogno di adattarle al gruppo (che ogni volta è unico).

    In generale, amo i romanzi dalla forte componente umana ed emotiva. Di quelli che ti riempiono il cuore e stringono lo stomaco. Di cui senti la mancanza una volta arrivata all'ultima pagina. Un altro genere che amo molto, e che troverai in alcuni laboratori dedicati, sono i romanzi autobiografici.

    Sarai tu a procurarti i romanzi per le letture, così da poter scegliere la modalità che preferisci. Puoi scegliere di leggere in formato digitale o cartaceo, acquistando o prendendo in prestito in biblioteca e da amiche. Puoi anche optare per libri usati su piattaforme come Vinted. 

    No, non è un percorso terapeutico e clinico, ma un percorso di consapevolezza, decostruzione e ricostruzione di sé nel tema che guida il percorso (corpo, cibo, giudizio, fiducia...). Insieme vogliamo leggere e riscrivere che ti porti dentro, attraverso lo straordinario dono della lettura.

    Nel mio sguardo, questi laboratori sono uno spazio di cura umano e umanistico. La parola cura deriva dal latino, e significa attenzione, sollecitudine, preoccupazione. L'aver cura accompagna con libertà verso la scelta di possibilità autentiche, guidate dalla propria sensibilità e umanità. È un concetto unico, senza veri sinonimi, forse paragonabile solo, in parte, all’amore.

    Il laboratorio di lettura consapevole non sostituisce, però, in alcun modo un sostituto del percorso psicoterapeutico. Se hai qualche dubbio, consiglio comunque di scrivermi per capire meglio i tuoi bisogni e poterti dare un’indicazione più personale.

    Una lettera, da me per te

    Una newsletter da leggere con un tea caldo, al risveglio, come ultima coccola della settimana per ritrovare un rapporto nel cibo e nel corpo sempre più consapevole, sereno, libero.

    iscriviti alla newsletter

    Sono Giada, dietista non prescrittiva con due anime: una da scienziata e una più umanistica. Nel lavoro queste due metà si intrecciano per ricostruire insieme il rapporto con il cibo e il corpo, libero dalle pressioni del mondo.

    info@giadafierabracci.com
    © 2024 Giada Fierabracci - Dietista Nutrizionista Online | Ordine TSRM PSTRP n.81 | PIVA 01942600493
    Privacy Policy & Notice | Aggiorna preferenze cookie | Termini e condizioni
    Web design Miel Café Design | Foto Giui e Deerspensa | Brand identity Giulia Son | SEO La Scribacchina
    magnifiercrossmenuchevron-downarrow-leftarrow-right