Voglie pre-mestruali: da dove nascono e come alleggerirle

Le voglie pre-mestruali sono quel bisogno quasi incontrollabile di cibo che vivi nei giorni che precedono le mestruazioni. Nascono all’improvviso e il pensiero di quel alimento, di quel desiderio non vuole sparire. E spesso riguardano i dolci. Per me ad esempio le voglie pre-mestruali si legano al gelato, meglio se con del cioccolato o del caramello.

Vediamo insieme da dove nascono le voglie pre-mestruali, perché spesso sono di carboidrati e di dolci, e da dove iniziare per alleggerirle.

Il tuo ciclo ormonale attraversa diverse fasi

Il ciclo ormonale femminile ha una durata media di 28 giorni, ma può variare leggermente in modo del tutto personale, inizia con il primo giorno di mestruazioni e termina con le mestruazioni successive.

Idealmente il ciclo può essere diviso in due fasi caratterizzate da un quadro ormonale molto diverso:

  • la fase follicolare, che va dal primo giorno di mestruazioni al giorno dell’ovulazione
  • la fase luteinica, che va dal giorno dell’ovulazione a quello dell’inizio delle mestruazioni successive e che rappresenta quindi la fase pre-mestruale del ciclo

Mentre nella fase follicolare i livelli di estrogeni, un ormone sessuale femminile, sono molto alti, in corrispondenza dell’ovulazione il tutto cambia. Ecco che quindi nella fase luteinica, ossia nelle due settimane pre-mestruali, i livelli di estrogeni scendono velocemente e si alzano i valori di un altro ormone sessuale, il progesterone.

Riassumendo:

  • la fase follicolare ha alti livelli di estrogeni
  • la fase luteinica, quella pre-mestruale vera e propria, ha bassi livelli di estrogeni e alti livelli di progesterone

Non mi dilungo adesso nel descrivere ogni fase del ciclo ormonale, ne abbiamo parlato in questo episodio del podcast “Donna e benessere: quali sono i bisogni speciali?” e troverai altri contenuti al riguardo.

In questo articolo vorrei dedicarmi ad aiutarti nell’alleggerire questa sensazione di voglia incontrollabile. Che so può essere davvero difficile da vivere. Sempre mettendo al primo posto il tuo benessere.

Perché le voglie sono così intense prima delle mestruazioni

I cambiamenti ormonali pre-mestruali che abbiamo visto insieme influenzano tanti aspetti - alcuni più grandi altri più piccoli - legati al tuo vivere il cibo e il corpo.

I tre che più alimentano il bisogno così intenso di cibo sono:

  • Hai bisogno di più energia
    Prima delle mestruazioni la temperatura basale aumenta. Hai presente quella che spesso si monitora per capire il periodo più fertile? Ecco, per mantenere più alta questa temperatura il corpo ha bisogno di maggiori energie e, quindi, di porzioni più grandi. Il che viene vissuto come un maggior senso di fame.
    Quando questo bisogno non viene ascoltato per il timore di aumentare le quantità, la fame rimane e piano piano cresce. Alimentando le voglie pre-mestruali.
  • Il tuo corpo utilizza gli zuccheri in modo diverso
    Gli ormoni sessuali interagiscono con l’insulina, l’ormone che si occupa di gestire gli zuccheri presenti nel sangue. Ogni ormone interagisce in modo diverso e il progesterone tipico della fase pre-mestruale rende più difficile per il tuo corpo l’uso degli zuccheri. Tutto questo può essere vissuto da te come un senso di spossatezza, stanchezza e come questo forte bisogno di cibo. Soprattutto di cibi ricchi in carboidrati e di dolci.
  • Il tuo umore è più fluttuante in questo periodo del mese
    Sempre a causa dei cambiamenti ormonali, l’umore è più stabile e positivo nelle settimane post-mestruali. Prima delle mestruazioni potresti invece sentirti nostalgica, nervosa e il tuo umore potrebbe fluttuare su e giù. Questo, oltre ad influenzare il tuo rapporto con il corpo e il modo in cui vedi la tua immagine riflessa, aumenta il bisogno di cibo come coccola.

Da dove iniziare per alleggerire le voglie pre-mestruali?

Proprio partendo dalla loro origine e dalle unicità che vive il tuo corpo nel periodo pre-mestruale. Così da lavorare alle radici di questa sensazione.

Le attenzioni da cui partire sono:

#1 Avere un’alimentazione che rispetti i tuoi veri bisogni

Nel periodo pre-mestruale il tuo corpo ha bisogno di più energia e quindi di porzioni più grandi rispetto a quelle a cui puoi essere abituata. Soprattutto se hai timore di aumentare le quantità, lavorare sull’ascolto del senso di fame-sazietà e sui segnali del tuo corpo è davvero prezioso. Ti permette di capire esattamente di cosa ha bisogno il tuo corpo in base al periodo che stai vivendo. E di assecondarlo.

#2 Capire quali attenzioni avere a tavola nel periodo pre-mestruale

Ci sono alcune accortezze che possono aiutare il corpo in questo periodo particolare del mese. Queste sono soprattutto d’aiuto in caso di sintomi pre-mestruali importanti o di situazioni di salute che possono accentuarli, come la Sindrome dell’Ovaio Policistico. Dipendono molto dalla tua personale realtà e per questo è bene affrontarle attraverso degli incontri personali dedicati.

#3 Sciogliere il nodo dei cibi proibiti

Ti sei mai chiesta come vivi gli alimenti di cui hai una così grande voglia, ad esempio i dolci, nel resto del mese?

Spesso questi alimenti sono vissuti come proibiti o sono riservati solo alle occasioni speciali. Questo ne aumenta il desiderio che, sommandosi alle voglie pre-mestruali, può portare a quelle che sono vissute come perdite di controllo. Ecco perché è così importante sciogliere il nodo dei cibi proibiti, tornando a vivere ogni alimento con serenità ed equilibrio.

Su questo lavoriamo insieme sia nel percorso di benessere Light che nel percorso personale, proprio perché sciogliere questo nodo ti dona subito un grande senso di leggerezza.

#4 Ritrovare serenità nel rapporto con il tuo corpo e la tua immagine

Nel vivere le voglie pre-mestruali, hai il timore che queste possano influenzare il tuo peso e la forma del tuo corpo?

Se ti riconosci in questo timore, allora può essere davvero d’aiuto prenderti cura sia della sfera nutrizionale che del tuo rapporto con il corpo. Per far sì che questo legame così forte tra corpo e alimentazione si alleggerisca e tu possa imparare ad ascoltare i tuoi bisogni senza timori, con serenità.

Quest’ultimo è un lavoro profondo in cui spesso si è guidate dalla figura nutrizionale e da quella psicologica.

Giada Fierabracci - Dietista non prescrittiva

Che bello averti qui

Sono Giada Fierabracci, dietista non prescrittiva con due anime: una da scienziata e una più umanistica. Nel lavoro queste due metà si intrecciano per ricostruire insieme il rapporto con il cibo e il corpo, libero dalle pressioni del mondo. Da qualche anno lavoro come libera professionista, per lo più online, con al fianco la mia assistente a quattro zampe Ellie

Chi sono

Vuoi fare un passo in più?

Ho preparato una raccolta di doni per te, dedicati al tuo rapporto con il cibo e il corpo. Che tu sia paziente o professionista, troverai nuovi sguardi e aiuti. Tra lezioni, pratiche guidate, romanzi e poesie... riscriveremo insieme la sfera del cibo e del corpo. Nel tuo mondo personale o professionale.

sbircia i doni

Post correlati

Perdite di controllo: capirle, capirsi, pendersi cura

Oggi parliamo di perdite di controllo nel cibo, un tema che mi sta molto a cuore e che torna spesso nello spazio di cura. Come riconoscerle? Che bisogni possono racchiudere? Quali attenzioni e passi terapeutici possono aiutare? Una cosa, come dietista, che ho imparato nel tempo è: ogni persona ha un'idea e un'esperienza diversa di […]

Leggi il post
Difficoltà ad ascoltarsi nel cibo: cultura della dieta, grassofobia ed eredità familiare

Oggi parto dalle parole che sono arrivate da una di voi, parole che tornano spesso anche negli spazi di cura insieme quando parliamo di cultura della dieta. Quindi ho pensato fosse prezioso entrarci insieme. “Sono arrivata ad un punto in cui ho capito che devo ritrovare cosa mi fa stare bene nel cibo. Ma non […]

Leggi il post
come sulla pelle - una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo - come sulla pelle - una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo - Un tea insieme. Parole su cibo e corpo

"Come sulla pelle", una lettera dedicata alle storie che ci portiamo dentro su cibo e corpo

Due volte al mese, ti scrivo raccontando esperienze, conoscenze scientifiche, strumenti pratici ed ispirazioni. Partiamo dalle storie, quelle che ci entrano dentro e che sentiamo addosso, come sulla pelle. Per andare sempre più in profondità nel tuo rapporto con il cibo e il corpo.

Dice Hillman “Le parole sono come cuscini: quando sono disposte nel modo giusto alleviano il dolore”. Una newsletter, quella insieme, in cui parola dopo parola le storie diventano finestre: per avvicinarci, conoscerci, prenderci cura.

Vuoi prendere questo tea insieme?

Una lettera, da me per te

Una newsletter da leggere con un tea caldo, al risveglio, come ultima coccola della settimana per ritrovare un rapporto nel cibo e nel corpo sempre più consapevole, sereno, libero.

iscriviti alla newsletter

Sono Giada, dietista non prescrittiva con due anime: una da scienziata e una più umanistica. Nel lavoro queste due metà si intrecciano per ricostruire insieme il rapporto con il cibo e il corpo, libero dalle pressioni del mondo.

info@giadafierabracci.com
© 2024 Giada Fierabracci - Dietista Nutrizionista Online | Ordine TSRM PSTRP n.81 | PIVA 01942600493
Privacy Policy & Notice | Aggiorna preferenze cookie | Termini e condizioni
Web design Miel Café Design | Foto Giui e Deerspensa | Brand identity Giulia Son | SEO La Scribacchina
bubblemagnifiercrossmenuchevron-down